Con il mese di marzo, il programma delle celebrazioni dantesche a Faenza è entrato nel vivo.

Due date simboliche accompagnano gli eventi, tutti in modalità digitale: la Giornata Internazionale della Poesia (21 marzo) ma soprattutto il Dantedì (25 marzo), la Giornata nazionale dedicata a Dante Alighieri, istituita nel 2020 dal Consiglio dei ministri. Il 25 marzo è infatti la data che gli studiosi riconoscono come inizio del viaggio di Dante nell’aldilà della Divina Commedia.

Gli eventi: dopo l’inaugurazione (digitale) della mostra La Divina Commedia: Dante e la scienza (a cura dell’associazione La Bendandiana) e diverse iniziative online realizzate da Rione Rosso e Independent Poetry (3 minuti per Dante, che prosegue anche il 22 e 23 marzo), il 24 marzo alle 18.30 Fatti d’Arte propone la conferenza Dante e i Faentini, a cura del prof. Stefano Drei e Francesco Sanchini, trasmessa in diretta sulla pagina Facebook e il canale YouTube dell’associazione.

Nel Dantedì, il 25 marzo 2021 Faenza celebra Dante con due progetti organizzati dalla Biblioteca Manfrediana di Faenza, in collaborazione con il Servizio Cultura: Una Terzina al Giorno e la mostra Omaggio a Dante.

Altri approfondimenti, sempre nel Dantedì, con Il dantismo nella poesia italiana contemporanea (a cura di Independent Poetry) e la lezione dell’Università per adulti dal titolo Dante nell’arte e nella musica, con interventi della prof. Marcella Vitali e del Maestro Jacopo Rivani.

Chiude la giornata un appuntamento online tra letteratura e musica, organizzato dal MEI – Meeting delle Etichette Indipendenti: Suona Dante, condotto dal cantautore, scrittore e conduttore Lorenzo Baglioni di Firenze, con gli artisti selezionati dal Contest Musicisti per Il Treno di Dante.